0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
La Zona ti fa bella in primavera: con 4 ingredienti “clou” che ti fanno stare bene

Ce ne parla Elena Casiraghi, esperta in nutrizione

 

In primavera la natura si risveglia. Ed ecco che anche in cucina ritorna colore e vita. Basta scegliere gli ingredienti giusti per fare il pieno di energia e di salute…direttamente dal piatto in ogni momento della giornata. A pranzo e a cena?

Il curry e la curcuma

La curcuma è il “colorante” naturale del curry -anche chiamato lo zafferano d’india- ma soprattutto è il suo principio attivo più interessante. La curcuma, infatti, è ricchissima di polifenoli, sostanze dall’elevato potere antiossidante e antinfiammatorio che sprigionano i loro benefici sulle cellule dell’organismo. Possiede moltissimi benefici per la salute: nelle donne protegge la pelle dai danni dei radicali liberi, negli atleti contribuisce al recupero riducendo il dolore muscolare tardivo e possiede anche proprietà ipocolesterolizzanti e antitrombotiche.

Ecco un buon motivo per utilizzare il curry o la curcuma (aggiunta di pepe nero che ne favorisce l’assorbimento) in cucina per dare ai piatti di primavera -e non solo- un tocco di colore e di gusto e un’ondata di salute.

Basilico

In cucina il basilico, è un ingrediente fondamentale per le sue proprietà aromatiche, grazie al suo delizioso profumo rende unici tutti i piatti. Il basilico non è una pianta coltivabile tutto l’anno, si semina proprio nei mesi di marzo e aprile e nelle regioni più calde già a maggio inizia a fiorire.

Migliora la salute intestinale e digestiva, ha una funzione antibatterica perché combatte il proliferare dei batteri cattivi responsabili ad esempio di infezioni o infiammazioni. Potenzia l’efficacia del sistema immunitario. E’ ricco in beta-carotene, un precursore della vitamina A, e in una sostanza -l’“eugenolo”- che contribuisce a combattere le infiammazioni specialmente alle vie respiratorie, come raffreddore, tosse, bronchite e asma.

E a merenda?

Fragoline e frutti di bosco

In primavera la vegetazione rinasce e il sottobosco rifiorisce. E con essi ricompaiono i piccoli frutti e le bacche, così ricchi in polifenoli da non poterne fare a meno.

Le fragoline e le fragole infatti sono ricche in acido ascorbico (vitamina C) e polifenoli dal potere antiossidante (resveratrolo e antociani) tali da proteggere l’organismo dalle infezioni, contrastare le infiammazioni, diminuire la pressione sanguigna e pertanto l’affaticamento del muscolo cardiaco. Hanno anche un importante vantaggio nell’abbassare il colesterolo e favorire la memoria. Non solo. Grazie alla loro concentrazione proprio in polifenoli favoriscono l’attivazione del fattore enzimatico AMPKinasi anche chiamato l’”enzima della vita” proprio per la sua capacità di aumentare la produzione di energia a partire da una maggior ossidazione dei grassi.

Yogurt bianco

Lo yogurt, nella sua ricetta tradizionale, è il risultato di una fermentazione. Per questo motivo è un alimento ricchissimo in batteri (buoni), amici dell’intestino. I probiotici, infatti, hanno il potere di favorire la popolazione “buona” della flora intestinale e, pertanto, aumentare l’efficacia del sistema immunitario. Non solo. Lo yogurt bianco, magro o intero, è un alimento ricco in proteine magre.

Se a qualcuno può risultare aspro, un buon suggerimento è quello di dolcificarlo naturalmente inserendo nel vasetto una porzione appunto di fragole o fragoline o frutti di bosco per un merenda o una parte di una prima colazione non solo in Zona ma anche ricca, ricchissima di sostanze preziose, al palato e alla salute.