Come difendere e sostenere il sistema immunitario

Equipe Enervit

È così abile nel suo lavoro, che non ce ne occupiamo affatto. Eppure, una sua accurata manutenzione ci farebbe stare ancora più tranquilli. Sempre, a maggior ragione quando il freddo pungente ci espone a potenziali rischi. Stiamo parlando del sistema immunitario e della sua straordinaria capacità di difenderci da virus, batteri, germi e altro ancora. Da qui l’importanza di prendercene cura.

Che cos’è il sistema immunitario

Una metafora può aiutare. Così come l’allarme di casa ci tutela da potenziali malintenzionati, lo stesso fa il sistema immunitario con il nostro organismo. Si attrezza per evitare che agenti patogeni possano entrare e farci del male. Sia chiaro, la natura si è attrezzata a dovere con un suo potente apparato difensivo capace di arginare insidiosi intrusi. Ciò che conta è che continui a farlo al meglio. Come? Con una dieta bilanciata, una costante attività fisica, il giusto riposo. E un’adeguata assunzione giornaliera di alcuni specifici nutrienti, vitamine, sali minerali, e altre sostanze vegetali.

Come funziona il sistema immunitario

Per difendersi dagli invasori, il sistema immunitario mette in campo tre linee di difesa: quella fisica, fatta da pelle e mucose che rivestono l’apparato digerente, respiratorio e uro-genitale; quella di natura chimica, composta da lacrime, secrezioni, muco e acidi gastrici; infine la terza, con le sue numerose cellule specializzate, i leucociti e gli anticorpi.

Sistema immunitario e nutrizione

Partiamo da un concetto molto generale, accettato all’unanimità dalla comunità scientifica e consolidato da numerose evidenze: la nutrizione gioca un ruolo fondamentale per il corretto funzionamento del nostro sistema immunitario. Vale per i macronutrienti e per specifici micronutrienti, che includono molte vitamine (A, B6, B9, B12, C e D) e minerali, quali zinco, ferro, rame e selenio. Tutti questi elementi giocano un ruolo vitale, e spesso sinergico a vari livelli, sulle funzioni delle cellule immunitarie e è fondamentale assimilarne, ogni giorno, quantitativi adeguati. I micronutrienti con le maggiori evidenze scientifiche sulla loro capacità di supportare il sistema immunitario sono la vitamina C e la vitamina D.

La vitamina C: un potente antiossidante

L’integrazione di Vitamina C protegge il nostro organismo dallo stress ossidativo e contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario. La dose consigliata? Almeno 500 mg / die.

La vitamina D: sostiene il sistema immunitario

È nota per la sua funzione a sostegno di una sana formazione e mineralizzazione ossea, ma i suoi benefici vanno ben oltre. La vitamina D, infatti, è molto rilevante per la fisiologia del sistema immunitario e gioca un ruolo fondamentale nel ridurre l’infiammazione. La dose consigliata? È bene arrivare a 1000 UI al giorno.   

Sistema immunitario: il valore dei betaglucani e dell’Ashwagandha

C’è poi un’ampia varietà di sostanze presenti nei vegetali e di composti nutraceutici che hanno un potenziale effetto positivo sul sistema immunitario. Come i polifenoli della frutta e della verdura, i betaglucani di alcuni funghi o certe erbe, vedi l’Ashwagandha, dalla duplice funzione rilassante e rinvigorente, capace di sostenere il sistema immunitario e la risposta immunitaria.  

Da non dimenticare il ruolo fondamentale degli omega-3 

Ormai la scienza lo ha dimostrato oltre ogni ragionevole dubbio: per mantenere il nostro organismo in piena efficienza, non dobbiamo mai trascurare di assicurarci livelli ottimali di acidi grassi omega-3 da fonti marine. E qualora fosse necessario ricorrere all’integrazione, è bene verificare che siano di altissima qualità, provenienti da fonti sicure e sostenibili. Le varie certificazioni (IFOS, ORIVO, Friend of the Sea) agevolano la scelta.