0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
Ricette 40-30-30
Seppie in umido con carciofi

Ecco un’alternativa alla classica ricetta delle seppie con piselli, che sostituisce i legumi (fonte di carboidrati!) con una delle verdure protagoniste del periodo invernale e rappresenta un’ottima soluzione anche per chi non ama particolarmente i piatti di mare.Il segreto è un mix di sapori ben bilanciati: quello tipico delle seppie e il gusto amarognolo dei carciofi derivante dalla cinarina, con proprietà diuretiche, epato-protettrici e un importante ruolo nella regolazione del livello di colesterolo. Dott. Lucio Lorusso Zone Consultant Dott.ssa Francesca Lorusso SCW

INGREDIENTI DONNA UOMO
(vedi sotto)    

PREPARAZIONE

Ricetta per un pasto di 3 BLOCCHI per 1 persona

  • 180 g di seppioline già pulite (anche surgelate)
  • 2 carciofi 
  • 2 cucchiaini d'olio extravergine d'oliva
  • 1/2 cipollina
  • 1/2 spicchio d'aglio
  • Succo di limone
  • 2 cm di pasta d'acciughe o 1 filetto di acciuga ben sgocciolato
  • 3 cucchiai di vino bianco secco
  • Prezzemolo, sale e pepe nero

 

Procedimento

Utilizzare le seppioline intere se sono molto piccole oppure tagliare le sacche delle seppie a striscioline e dividere i tentacoli l'uno dall'altro. Spellare la cipolla e l'aglio e tritarli finissimi assieme a un trito abbondante di prezzemolo. Scaldare un cucchiaino di olio in un tegame e, a fuoco moderato, appassire il trito mescolandolo spesso. Quando comincia a prendere colore, unire la pasta d'acciughe, mescolare per farla sciogliere bene quindi alzare la fiamma e unire le seppie. Salare, pepare e insaporire per qualche minuto a tegame scoperto. Quando le seppie sono quasi asciugate, bagnarle con il vino, abbassare la fiamma, coprire e proseguire la cottura a fuoco moderato per 20 minuti. Nel frattempo mondare i carciofi. Togliere quasi tutto il gambo, scartare le foglie esterne più dure quindi eliminare le punte e la scorza del gambo. Dividerli a metà, togliere se necessario il fieno interno e ricavare da ognuno otto spicchi lasciandoli cadere in acqua acidulata con succo di limone via via che sono pronti. Dopo i primi venti minuti di cottura delle seppie, mettere nel tegame anche i carciofi, mescolare e terminare la cottura per altri venti minuti, regolando di sale e di pepe. Servire le seppie ben calde, cosparse di prezzemolo tritato e a piacere una macinata di pepe nero.

Per i 3 BLOCCHI completare i carboidrati  con una porzione di insalata mista, condita con poco sale, aceto di mele e 1 cucchiaino di olio, aggiungendo 150 g di pera williams o mela golden

Per i 4 BLOCCHI utilizzare 240 g di seppioline, 3 cucchiaini di olio in tutto, tra cottura e condimento, e 250 g di pera o mela.

Aggiungendo poi a fine pasto un caffè d’orzo e 4 biscotti frollini bilanciati Enerzona (avena o cacao o nocciola) si raggiungono i 5 BLOCCHI