0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
Ricette 40-30-30
Pranzo di Pasqua: Portata Principale

Tradizione, piacere della buona cucina, benessere e tutela della forma fisica. Troppo spesso crediamo – o vogliamo convincerci- che questi 3 aspetti siano impossibili da conciliare all’interno di un (buon) pasto. Il risultato sono abbuffate incontrollate, a scapito della salute e della silhouette, o rinunce estreme e semi-digiuni altrettanto irrazionali che deprimono l’umore e giovano ben poco al resto. Eppure trovare la soluzione non è così difficile! Continua...

INGREDIENTI DONNA UOMO
(vedi sotto)    

PREPARAZIONE

Dalla quotidianità fino alle occasioni speciali, basta qualche accortezza per mettere a punto un menù di Pasqua in Zona!
I protagonisti sono gli alimenti tipici di questa stagione: le uova, simbolo pasquale, il tradizionale pesce con contorno di carciofi e l’immancabile cioccolato (magari proveniente dalle uova di Pasqua!) come ingrediente di un goloso dessert.
Antipasto e portata principale sono presentate come ricetta mono-persona, mentre il dolce prevede 8 porzioni da 1 BLOCCO ciascuna, riducibili al massimo a 4 dimezzando le dosi di tutti gli ingredienti.
Buona Pasqua appetitosa e salutare a tutti!

Dott. Lucio Lorusso Zone Consultant
Dott.ssa Francesca Lorusso SCW
 

FILETTO DI SAN PIETRO ALL’ACQUA PAZZA (2 BLOCCHI)       

  • 1 filetto di San Pietro con la pelle (circa 100 grammi, considerando che la pelle si elimina)
  • 100 g di pomodorini maturi
  • 4-5 cucchiai di vino bianco secco
  • 1 cipollotto fresco (diviso in due)
  • 1/2 spicchio d’aglio
  • Un pezzettino di peperoncino piccante fresco
  • 1 falda di peperone giallo o rosso
  • 1 pezzetto di sedano verde
  • 1 ciuffo di foglie di prezzemolo + 2-3 gambi
  • 2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva
  • Sale marino integrale grosso

 

In una padella a bordi alti mettere i pomodorini tagliati con un’incisione a croce, l’aglio sbucciato e schiacciato, il peperoncino sminuzzato e privato dei semi , il cipollotto, la falda di peperone, il sedano e i gambi del prezzemolo.

Versare il vino, 1 cucchiaino d’olio e acqua sufficiente a coprire successivamente  il pesce.

Salare, portare a bollore, abbassare la fiamma e sobbollire piano per circa 15 minuti.

Successivamente adagiare nella padella il filetto di San Pietro e continuare la cottura per 5 minuti circa: l’acqua deve solo “fremere”.

A fine cottura trasferire il pesce su un piatto:  la preparazione è da servire piuttosto brodosa, quindi versare nel piatto anche alcune cucchiaiate del brodo di cottura ben caldo assieme ai pomodorini, completando le foglioline di prezzemolo tritato. Accompagnare il piatto con una porzione di carciofi lessati e conditi con il restante cucchiaino di olio