0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
Omega 3 e integratori: quando la qualità fa rima con RX

Quale integratore di omega3 scegliere tra quelli disponibili in commercio?

omega 3 tre cosa sono e come funzionanoIl vecchio adagio tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare vale anche per un integratore di omega 3 da olio di pesce. Perché mai, come in questo caso il fare fa davvero la differenza. Determina la qualità. Un integratore, quindi, non vale l’altro. E dei tre tipi in commercio, solo uno, a ben vedere, merita il gradino più alto del podio. Qui una breve ma efficace guida per orientarsi al meglio.

1. Di qualità commerciale. Tra i diversi integratori di omega 3 è il meno pregiato. Non è concentrato ed è poco raffinato: la quantità di acidi grassi omega 3 a catena lunga: è limitata al 15%. 

Può capitare che contenga anche l’acido arachidonico: un acido grasso omega 6 che per sua natura non è in sintonia con un integratore di omega 3.

2. Di grado standard. Contiene tra il 30 e il 40% di omega 3 a catena lunga. Sebbene sia una concentrazione superiore rispetto agli oli di tipo commerciale, ha una certa dose di acidi grassi saturi.

3. Di grado RX. Ricavato da un processo di distillazione molecolare multipla, che permette di depurare l’olio di pesce dalle sostanze inquinanti, come metalli pesanti e acidi grassi, l’omega 3 RX è concentrato in acidi grassi omega 3 e distillato, ovvero purificato.

Privo di impurità, contaminazioni, inquinanti e grassi saturi, è il più consigliato. Inoltre, con il suo 60% di omega 3 a catena lunga vanta il rapporto ideale (2 a 1) fra EPA e DHA secondo la dieta Zona.