0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
Gli omega 3: che cosa sono, a che cosa servono

Gli omega 3 sono acidi grassi polinsaturi. Sono definiti essenziali perché l’organismo li deve assumere con la dieta, ma vediamo che cosa sono.

cosa sono gli omega 3

Per comprendere appieno l’importanza degli omega 3, chiariamo subito un concetto chiave. Ci sono sostanze che l’organismo non è in grado di sintetizzare da solo. Per “rimediare”, deve integrarle con l’alimentazione. Sostanze talmente preziose da essere definite essenziali. Bene, gli omega 3 appartengono a questa categoria. E se potessero esibire una carta d’identità, si presenterebbero così: omega 3 acidi grassi polinsaturi essenziali a catena lunga. Detto questo, non ci resta che conoscerli da vicino.

L’EPA E IL DHA: DUE BENEFICI ACIDI GRASSI OMEGA 3

Tra i diversi acidi grassi omega 3 a catena lunga due meritano particolare attenzione: l’EPA e il DHA. Perché “a catena lunga”? Perché sono composti da 20 o più atomi di carbonio, uno attaccato all’altro. La loro importanza è stata confermata dall’EFSA (European Food Safety Authority), l’Autorità europea per la sicurezza alimentare.

EPA. Altro non è che l’acronimo (inglese!) dell’acido eicosapentaenoico, l’Eicosapentaenoic acid. In estrema sintesi, il compito dell’EPA è di contribuire alla normale funzione cardiaca, al mantenimento di livelli normali di trigliceridi nel sangue e al mantenimento di una normale pressione sanguigna. Vi sembra poco?

DHA. È l’acronimo (inglese!) dell’acido docosaesaenoico, il Docosahexaenoic acid. Contenuto nell’olio di pesce, il DHA è il grasso più presente nel cervello. La sua assunzione aiuta la funzione cerebrale e contribuisce al mantenimento della capacità visiva.