0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
QUANDO LA SALUTE FA TENDENZA: A TAVOLA SCEGLIAMO IL VIOLA!

Ce ne parla Elena Casiraghi, esperta in nutrizione

 

Come per la moda, anche l’alimentazione ha le sue tendenze. E quest’anno a tavola va il colore viola. Anche nella Zona. Il viola è il colore della salute. Ma quella buona di gusto. Il viola è il colore delle delfinidine, quei preziosi polifenoli che colorano –per natura- molti frutti come ad esempio il maqui.

Ma ci sono anche more, mirtilli, fichi maturi, prugne, uva rossa. E tanti altri. E poi di viola c’è anche la verdura: cavolfiori viola, melanzane, asparagi viola, cavolo rosso, carote viola, rapanelli, insalata rossa. E infine lei, quella tanto amata dai longevi abitanti di Okinawa: la patata viola. Così ricca di preziose proprietà antiossidanti.

I polifenoli sono hanno un’azione potentissima nel combattere l’acido arachidonico, il precursore dell’infiammazione! Questi alimenti, infatti, hanno una significativa influenza nel rallentare il fisiologico invecchiamento dell’organismo e un importante impatto sulla circolazione e la capacità visiva.

Agiscono anche a livello cutaneo proteggendo la pelle dell’invecchiamento cellulare, soprattutto quando esposto ai raggi UV. Non solo. I polifenoli favoriscono l’attività del sistema immunitario e proteggono dall’insorgenza di alcune malattie, come l’arteriosclerosi e le malattie cardiovascolari in generale. Le loro preziose proprietà non sono racchiuse nella polpa, come si tende a pensare, bensì nella buccia e, quando presenti, nei preziosissimi semi. Come quelli dell’uva rossa. E per completare quel tocco di viola, agli amanti del vino, suggerisco un calice di vino rosso.