0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
La teanina: cos’è e come funziona?

Un boost di extra energia è quanto di più desidereremmo in questi giorni di caldo. Ad aggravare la situazione di stanchezza e spossatezza si aggiunge l’affaticamento della prima parte di anno.

A risentirne sono la nostra vitalità, energia nonché umore. Tutto quello che vorremmo è godere di un periodo di ferie per ricaricarci. Ma se gli impegni quotidiani come ad esempio quelli lavorativi non danno ancora tregua, per mantenere la giusta carica e ridurre la stanchezza tipica dei periodi di stress e dei cambi di stagione, esiste qualche piccola ed efficace strategia, sempre in accordo con ciò che ci mette a disposizione la natura. Scopriamone una.

La teanina: dal thè matcha alla calma vigile dei monaci tibetani

La teanina è un aminoacido che si trova più comunemente nelle foglie di tè e in piccole quantità nei funghi Bay Bolete. Ha una struttura molecolare simile a quella del triptofano, l’aminoacido conosciuto come precursore della serotonina, o meglio, il neurotrasmettirore della serenità e del piacere. La teanina si può trovare naturalmente sia nel tè verde che nero. È presente anche nel tè matcha, un tè verde originario della Cina, la cui tecnica di coltivazione e lavorazione è stata messa a punto dai monaci buddisti giapponesi di cui sono grandi consumatori. Ed è proprio grazie al fatto che questa sostanza sia contenuta nel tè che nasce l’associazione tra il consumo della bevanda e la calma vigile tipica di questi monaci. Per questo motivo la teanina potrebbe essere un valido supporto nel gestire i periodi di maggior affaticamento mentale. Dopo l'ingestione orale, la teanina è in grado di attraversare la barriera emato-encefalica e produrre una sensazione rilassante, senza tuttavia dare sonnolenza. Ha mostrato anche un effetto positivo nella riduzione dello stress.


A cura di Elena Casiraghi, PhD – Equipe Enervit