0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
In estate c’è più tempo per muoversi e fare attività fisica: ecco come recuperare e massimizzare l’energia.

Ce ne parla Elena Casiraghi, esperta in nutrizione

 

Con la bella stagione la voglia di fare sport aumenta. E quale momento migliore dell’estate per approfittare di far maggior movimento? Le giornate sono più lunghe e si può sfruttare il giorno dalle primissime ore del mattino per sentirci più tonici alle ultime ore col tramonto, dove una corsa sul lungo mare diventa poesia.

Che tu sia al mare, in montagna o in città, ad ogni modo, ciò che conta è saper abbinare la giusta alimentazione al movimento. L’obiettivo è recuperare l’energia persa, ovvero massimizzare l’energia e mantenere la forma fisica (o raggiungerla). L’errore maggiormente diffuso è quello di digiunare dopo la seduta di allenamento con la falsa credenza che la fatica è valsa tante calorie bruciate. Niente di più sbagliato. Nella prima mezzora che segue la seduta di allenamento, l’organismo, o meglio i muscoli che sono stati coinvolti nel movimento, sembrano essere maggiormente propensi ad accettare le sostanze perse. Questo prezioso vantaggio si riduce via via che ci si allontana da tale finestra di tempo. Se non approfittiamo di questa mezzora correremmo il rischio di ritrovarci stanchi e spossati, con meno energie, con un perdita del tono muscolare e…molto molto affamati, fattore che ci porterebbe sopportare con sofferenza la fame oppure ad assumere più cibo rispetto a quanto necessario.

Ecco quindi qualche consiglio per guadagnare il massimo dell’energia, godere dei benefici dello sport senza rinunce e massimizzare l’energia ed il vigore.

PRIMA:

Fai uno spuntino bilanciato, circa un’ora prima della tua attività; se non hai questo adeguato anticipo allora puoi affidarti ad una gelatina a base di isomaltulosio e fruttosio che grazie al suo formato ed all’assenza di grassi favorisce un ottimale svuotamento dello stomaco e per vie del medio basso indice glicemico di questi zuccheri favorisce un graduale rilascio dell’energia senza alterare gli ormoni.

DURANTE:

Se l’allenamento durerà più di 60’, il consiglio è quello di assumere durante la seduta degli zuccheri in formato gel o liquido, meglio se maltodestrine e fruttosio, così da preservare la riserva di zuccheri endogeni che l’organismo già possiede. In questa maniera anche il successivo recupero sarà più rapido e l’ossidazione dei grassi durante l’esercizio, massimizzata!

DOPO:

Recupera, appena finisci. La prima mezzora che segue la seduta è un momento prezioso da non perdere: ciò che assumi viene distribuito direttamente ai muscoli che sono stati coinvolti nell’allenamento. Questa fase di chiama “insulino-indipendente”, significa che il muscolo recupera rapidamente gli zuccheri senza bisogno di stimolare l’insulina. Ma affrettati, poiché hai solo 30’ di tempo!

E nei pasti principali, a partire dalla colazione, potrai anche rimanere in Zona.

Non a caso questo metodo è utilizzato da numerosi atleti, proprio perché favorisce un mantenimento della massa muscolare, un più rapido recupero, una maggior prontezza di riflessi e un efficace dimagrimento.