0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
Grassi e sport: quali benefici e come sceglierli

I grassi sono nutrienti ancora oggi molto temuti. Eppure la scienza sta scoprendo sempre un loro maggior ruolo non solo a supporto del benessere ma anche della prestazione sportiva. Scopriamo di più.

Grassi e prestazione sportiva

I grassi possono divenire uno dei migliori alleati di uno sportivo. Un dato di fatto che trova ancora maggiori conferme nelle discipline di endurance. Il motivo è presto detto. Il tessuto muscolare contiene come fonte di energia una quantità superiore sotto forma di scorte di grasso che non di carboidrati. Addirittura quasi il doppio.

 

Un grasso non vale l’altro

Per ottimizzare la performance sportiva però bisogna sapere anche scegliere bene questi grassi cioè quelli in grado di fornire la produzione di eicosanoidi, pseudo ormoni in grado di contenere l’infiammazione e partecipare ai processi risolutivi. Tra questi, gli acidi grassi omega 3 a catena lunga contenuti nelle fonti marine, sono in grado di stimolare la produzione di eicosanoidi buoni. A seguire poi, in ordine di efficacia, vi sono i grassi monoinsaturi quelli cioè contenuti nell’olio extravergine di oliva negli avocado e nella frutta secca oleosa: si tratta infatti di grassi che non incidono direttamente sugli eicosanoidi buoni ma al contempo nemmeno su quelli cattivi. Da evitare invece gli acidi grassi omega 6 che stimolano la formazione di acido arachidonico col risultato di un incremento di eicosanoidi cattivi.

 

In definitiva

Va da sé quindi che i grassi sono un nutriente fondamentale per nutrire il benessere e in particolare per la performance atletica. Ciò che conta è saperli scegliere. E in questo la strategia alimentare Zona è un’ottima linea guida per conoscere come alimentarsi con positività.

 

Elena Casiraghi, Ph.D. - Equipe Enervit