0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
Tutto il buono dei grassi

I grassi hanno una grande importanza nel raggiungere e mantenere il benessere. Tuttavia sono un nutriente assai temuto da coloro che valutano l’alimentazione sotto l’aspetto calorico poiché ogni grammo di grasso apporta poco più del doppio delle calorie rispetto ad ogni grammo di carboidrato e di proteina. Così nasce il cliché per cui i grassi siano un nutriente da limitare in quanto responsabili dell’aumento di peso. Niente di più impreciso.

I grassi, infatti, assunti da soli, non hanno influenza diretta sull’insulina e quindi non si possono ritenere colpevoli dell’aumento di massa grassa. Ciò non significa che si possano assumere in quantità illimitate, sia chiaro. Ma è bene precisare che i grassi sono veri e propri alleati della salute e per questo è necessario distinguerli secondo la loro qualità e non la quantità delle calorie che contengono.

Grassi e sazietà

Una piccola dose di grassi, anzi, potrebbe contribuire ad un efficace dimagrimento. In che modo? I grassi, al pari delle fibre idrosolubili, rallentano l’immissione in circolo dei carboidrati. Rendono poi più saporiti i cibi e possono aiutare anche a ridurre i quantitativi di cibo perché favoriscono il rilascio nello stomaco dell’ormone colecistochinina (CCK) che segnala al cervello il senso di sazietà.

Quali scegliere

I grassi però non sono tutti uguali: ne esistono alcuni estremamente importanti e che in quanto tali vengono sono definiti essenziali poiché l’organismo non è in grado di sintetizzarli da sé ma deve necessariamente riceverli dagli alimenti. Ne esistono altri, poi, che al contrario possono danneggiare la salute quando assunti con costanza e in quantità importanti. Tra tutti questi grassi in realtà ce ne sono alcuni che vale la pena di assumere con costanza e in quantità adeguata. Si tratta degli acidi grassi omega-3 i cui benefici sono davvero numerosi e che, per semplificare, contribuiscono al benessere globale dell’organismo. Quelli a “catena lunga” si trovano principalmente nelle fonti marine, dal pesce alle alghe. Riducono i livelli di infiammazione silente e favorendo la risoluzione dei processi infiammatori. Nello specifico, un’adeguata quantità di omega-3 contenuti nell’organismo favorisce la salute cardiovascolare, ottimizza le funzioni cerebrali, offre preziosi benefici per la pelle, dona effetti positivi sulle capacità cognitive e sul tono dell’umore. E ancora. In pediatria ha effetti positivi sul deficit di attenzione, in gravidanza e allattamento svolge un ruolo strategico nella salute materna e nello sviluppo cognitivo del feto e del neonato. E, infine, nello sport riduce il rischio di infortuni da stress e ha effetti positivi sull’allenamento e sull’attività fisica.

 

In conclusione

I grassi sono importanti per contribuire alla salute ed al suo mantenimento. Un grasso non vale l’altro. E’ necessario sceglierli non per il loro apporto energetico quanto per il loro impatto benefico sul benessere. Tra i grassi, preziosi sono gli acidi grassi omega-3 a catena lunga da fonti marine. La ragione? Svolgono preziose azioni nel controllo dell’infiammazione. Un’integrazione costante di acidi grassi omega-3 da fonti marine, pertanto, contribuisce a mantenere il corretto equilibrio delle risposte infiammatorie.

Elena Casiraghi, PhD – Equipe Enervit