0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
Autunno: affrontiamolo così, combattendo la stanchezza

Ogni stagione ha le proprie richieste e i propri impegni per i quali è richiesta energia al nostro fisico e alla nostra mente. Se a questi poi si aggiungono ulteriori fattori stressanti come ad esempio il cambio di stagione, è altamente probabile che la vitalità e l’efficienza possano risentirne. Ma c’è una buona notizia. 

Per mantenere la giusta carica e ridurre la stanchezza nei periodi di stress o nei cambi di stagione, la natura offre ancora una volta il suo prezioso supporto che si rivela una preziosa marcia in più.Il segreto è il perfetto mix tra:

  • L-teanina un aminoacido che si concentra naturalmente nelle foglie del tè verde
  • Vitamina B1 che contribuisce al fisiologico metabolismo energetico
  • Vitamina B3 che contribuisce alla riduzione di stanchezza e affaticamento

Ma non è tutto qui. C’è infatti molto di più. Sembra che quando queste sostanze vengono unite agli acidi grassi omega-3 estratti da fonti marine possano potenziare il beneficio che questi ultimi già possiedono sulla funzionalità cerebrale (controllo delle capacità visive, lucidità mentale, memoria, riflessi e attenzione, riduzione di stress e ansia, effetto positivo sul tono dell’umore, effetto positivo sul sonno, sviluppo QI nel feto e nell’infanzia) e sull’efficienza fisica. L’EPA e il DHA, i due acidi grassi naturalmente contenuti negli omega-3, hanno un importante impatto positivo sulla funzionalità cardiaca e su quella cellulare oltre che sulla funzione cognitiva.

La teanina: dal thè matcha alla calma vigile dei monaci tibetani

Se delle vitamine del gruppo B già si conosce molto rispetto ai loro benefici, della teanina poco si sa nonostante la sua storia abbia radici profonde nel passato. La teanina è un aminoacido che si trova più comunemente nelle foglie di tè e in piccole quantità nei funghi Bay Bolete. Ha una struttura molecolare simile a quella del triptofano, l’aminoacido conosciuto come precursore della serotonina, o meglio, il neurotrasmettirore della serenità e del piacere. La teanina si può trovare naturalmente sia nel tè verde che nero. È presente anche nel tè matcha, un tè verde originario della Cina, la cui tecnica di coltivazione e lavorazione è stata messa a punto dai monaci buddisti giapponesi di cui sono grandi consumatori. Ed è proprio grazie al fatto che questa sostanza sia contenuta nel tè che nasce l’associazione tra il consumo della bevanda e la calma vigile tipica di questi monaci. Per questo motivo la teanina potrebbe essere un valido supporto nel gestire i periodi di maggior affaticamento mentale. Dopo l'ingestione orale, la teanina è in grado di attraversare la barriera emato-encefalica e produrre una sensazione rilassante, senza tuttavia dare sonnolenza. Ha mostrato anche un effetto positivo nella riduzione dello stress.

In definitiva, è proprio la sinergia tra gli acidi grassi essenziali omega-3 di origine marina e i principi attivi qui sopra elencati a potenziare gli effetti che già gli omega-3 possiedono e che, appunto, in quanto essenziali, devono necessariamente essere assunti attraverso l’alimentazione quotidiana o loro supplementazione.

 

A cura di Elena Casiraghi, PhD – Equipe Enervit