0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
L’attività fisica? Un’esigenza per l’organismo al pari dell’alimentazione

L’esercizio fisico è un’esigenza dell’organismo. Come lo è nutrirsi. Due condizioni da cui non si può prescindere. Infatti un’alimentazione bilanciata e un’attività fisica ad intensità moderata e costante sono gli strumenti che permettono al nostro corpo di funzionare al meglio e di massimizzare la sua performance. La ragione? Scopriamola insieme in questo articolo.

L’esercizio fisico, al pari dell’alimentazione, può modificare l’espressione dei nostri geni. Su tutti, quelli coinvolti nel controllo del metabolismo della cellula e del suo stato di infiammazione. Ecco perché, se il desiderio è quello di stare bene, è necessario dedicare tempo all’allenamento quotidiano. L’attività fisica può favorire il mantenimento di un buono stato di salute, monitorare negli anni la composizione corporea, incentivare la capacità di problem solving grazie al suo impatto positivo sul benessere mentale, grazie al quale, peraltro, si può ottenere di un freno sull’invecchiamento cognitivo. Non ultimo, l’attività fisica a intensità moderata e con frequenza costante può anche favorire l’ottimale funzionamento del sistema immunitario.

Attività fisica e benessere dell’organismo. Ecco da dove viene

Pensate che nel nostro organismo vivono centomila miliardi di cellule. E ciascuna è dotata di un enzima chiamato AMP chinasi (AMP-k). E’ più comunemente conosciuto come “enzima della vita”. Per intenderci, funziona proprio come un interruttore del benessere: se attivato sostiene l’ottimale funzionamento dell’organismo e ne promuove la longevità. Il suo compito, infatti, è quello di percepire il livello di energia della cellula e regolarne il metabolismo, così da favorire la produzione di energia.

Come attivare l’"enzima della vita"

Per attivarlo abbiamo a disposizione tre grandi alleati: l’esercizio fisico, la riduzione dell’apporto calorico e un elevato consumo di polifenoli. Per il primo pilastro, ovvero l’attività fisica, è importante praticarla con regolarità, dedicando la giusta attenzione ai recuperi e alternando sessioni aerobiche (es. camminata, jogging, corsa, ciclismo, spinino, nuoto) a sessioni per allenare e mantenere il tono e la forza muscolare. Riguardo alla riduzione calorica, affinché non si creino carenze di alcun tipo e si promuova la sazietà, una strategia come la Zona risulta vantaggiosa anche perché nel suo cuore è contenuto già per natura il terzo pilastro di cui vi parlavo: un elevato consumo di polifenoli da alimenti come la verdura, la frutta, le spezie, le fave di cacao e, con moderazione, il vino rosso. Se della Zona conosciamo già molto, nei prossimi articoli vi mostrerò quali allenamenti è possibile effettuare a casa anche in questi delicati giorni di restrizione per allenare il nostro benessere.

 

A cura di Elena Casiraghi, PhD – Equipe Enervit