0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
BIS DI ORI PER QUESTA MAGNIFICA ITALIA SU PISTA: CHE STORIA, CHE EMOZIONI!

Pubblicato

Ven 22 Ottobre, 2021

tags

no tags

Due titoli mondiali nell’inseguimento a squadre uomini e nell’eliminazione donne. A Roubaix una strepitosa Italia, che va veloce più di un treno, batte la Francia in casa.

Gli Azzurri fanno storia e centrano un obiettivo che mancava da ben 24 anni in questa specialità. Che emozione quando il quartetto composto da Filippo Ganna, Simone Consonni, Jonathan Milan e Liam Bertazzo chiude la finale battendo i francesi con due secondi di vantaggio. Un gruppo che è una vera forza, che sprigiona energia quando si tratta di lottare per la vittoria. Simone Consonni“Questa maglia iridata, questo gruppo, sono la cosa più bella che a mio avviso un ciclista può vivere. In un anno Olimpiadi e poi Mondiali”. Jonathan Milan“E’ la mia prima maglia iridata… la soddisfazione più bella. E’ stata una gara perfetta, programmata in ogni cambio. Sapevamo che la Francia ci avrebbe dato filo da torcere, ma sapevamo anche che non avrebbe potuto seguire la nostra tabella”. Filippo Ganna, al suo settimo titolo mondiale, dopo i quattro nell’individuale e i due nella crono: “A questi risultati non si fa mai l’abitudine. Questo in particolare era un oro che mancava da tanto… nello stesso anno del titolo olimpico: se non è un record ci siamo vicini”.

Lacrime d’oro per Letizia Paternoster, che ritorna e c’è: chiude in volata, è un trionfo. Sul podio esibisce con orgoglio il meritatissimo oro mondiale nell’Eliminazione. Paternoster pedala in scioltezza nella parte alta della pista, evitando di restare imbottigliata nel gruppo. Si contende il titolo con la belga Kopecki e la batte con una volata di testa.

Ma non è finita qui: questa Italia ci regala anche un bellissimo argento per le donne, Elisa Balsamo, Martina Alzini, Martina Fidanza e Chiara Consonni. Un risultato storico, mai un quartetto femminile era salito fino al secondo posto mondiale.

 

Fonte: Ufficio Stampa FCI

Photo credit: @bettiniphoto