0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
Appuntamento col triathlon: Daniel Fontana torna domenica 2 ottobre alla full distance a Taiwan

Pubblicato

Lun 26 Settembre, 2016

tags

no tags

Dopo lo sfortunato esordio a fine maggio sulla lunga distanza a Florianopolis, in Brasile, Daniel ritorna alla full distance ad IM Taiwan.

 

La gara brasiliana era stata infatti condizionata da condizioni metereologiche molto difficili, con pioggia, freddo e vento che avevano portato l’atleta di DDS Triathlon Team ad abbandonare a metà della frazione podistica a causa di importanti problemi intestinali.
Daniel ha così continuato a gareggiare sulle gare più brevi, raccogliendo risultati di grande prestigio come quello della top 20 nella Sunshine Coast di Mooloolaba ad Ironman 70.3 World Championship. Proprio questo risultato di prestigio al mondiale di specialità, ha dato fiducia a Daniel, che ha visto in IM Taiwan la gara migliore per schedulare il rientro nella full distance, sarà infatti in gara all’alba di domenica 2 ottobre.

Lo start sarà dato alle 5:55’ am taiwanesi, 23:55’ italiane del sabato notte (1 ottobre).  
Daniel dovrà affrontare i 3,8 km di nuoto lungo un tracciato ad andamento triangolare da ripetere due volte, con un passaggio centrale sulla spiaggia di Shi Li Beach. La frazione ciclistica, con i suoi 180 km porterà Daniel a toccare tutte le isole dell’arcipelago, passando attraverso i grandi ponti che collegano le terre emerse. Il percorso sarà reso ulteriormente difficile da raffiche di vento trasversale previste per la giornata di gara. Per questo motivo è stato vietato a tutti gli atleti l’uso della ruota lenticolare. Lasciata la T2 sarà la volta dei 42 km della frazione podistica, interamente pianeggiante e disegnata per toccare alcuni dei più suggestivi dell’isola e garantire agli atleti le migliori performance.

‘In me restano ancora alcune incertezze circa la gestione della completa distanza dell’Ironman. Credo si tratti sostanzialmente di una desuetudine alla distanza data dalla lunga lontananza da gare di questo tipo. Mentre mi sento ormai pienamente confidente nel 70.3, qualche dubbio ancora mi resta a proposito della full distance. Sono qui a Taiwan proprio per cancellare queste ultime esitazioni e ritrovare pieno governo di una gara che certamente oggi si addice molto di più alle mie caratteristiche, rispetto alle prove più brevi. Questa sarà una prova durissima per il forte vento di origine monsonica che sta soffiando in questi giorni sull’isola e per le temperature veramente proibitive. Qui la colonnina di mercurio sfiora spesso i 30°, ma a rendere tutto più faticoso è sicuramente l’altissimo tasso di umidità. Non è semplice vivere l’endurance con queste condizioni, ma so anche che ho sempre dato il meglio di me con climi così caldi e che le mie origini argentine mi hanno abituato a gestire in bici i forti venti. Non ho alcun timore quindi e domenica entrerò in gara con il solo obiettivo di fare il meglio’.
 
Fonte: Get Started Communication