0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
Le 7 buone regole di un bel giro in bici

Che sia per le vie della città o lungo il litorale o tra i sentieri di un bosco, un bel giro in bici va fatto seguendo alcune semplici, ma fondamentali regole. Come ti diciamo qui.


Si va in bici, evviva la bici. Sempre, a maggior ragione dopo il lockdown, che ha visto la due ruote tornare al centro della mobilità e, quindi, dell’attività fisica. Un pedalare per le vie della città o lungo il litorale oppure tra i viottoli di campagna o in mezzo i sentieri di un bosco, capace di risvegliare il corpo dal suo torpore e regalare alla mente oasi di vera felicità. A patto rispettare alcune semplici, ma fondamentali regole.

1° Pedala su una bici tutta tua

Al pari di un vestito anche la bici vuole la sua taglia. Che deve essere adeguata all’altezza, alla lunghezza di gambe e braccia, al sesso e all’età. Perché una bici da uomo non va bene per una donna e quella dei figli non vale per i genitori. Ci vuole una due ruote tutta per te.

2° Calcola quante volte la userai

Se pensi a una bici tutta nuova, prima di procedere al suo acquisto, valuta quanto la userai. Solo nel weekend? In settimana, un giorno sì e uno no? Se il tuo obiettivo è metterti in sella una volta la settimana, un modello non troppo performante va più che bene. Se invece pensi che possa diventare la tua attività fisica preferita, ti conviene andare su una bici da turismo. In ogni caso, il consiglio del negoziante ti può agevolare nella scelta.

3° Fai un check up alla tua bici

Prima di inforcare la bici, dagli una bella occhiata. Assicurati che le gomme siano gonfie, dure. Quando le gonfi, occhio a non schiacciare troppo la valvola: il rischio è che il pezzetto di alluminio di cui è composta, tagli la camera d’aria. Non dimenticarti dei freni. E assicurati che le pastiglie, che vedi accanto alle pinze dei freni, non siamo trasparenti. Nel caso, vanno cambiate.

4° Metti la sella alla giusta altezza

La sella va messa alla giusta altezza. Capirlo è facile. Mentre pedali, il ginocchio deve formare un angolo di 170°. Quando le gambe cominciano a “girare”, le spalle sono morbide, i gomiti formano un lieve angolo di chiusura, la schiena è rilassata. Che non ti venga in mente di appoggiare i gomiti sul manubrio: un piccolo dosso e rischi di cadere.

 5° Indossa sempre il casco

Il casco ci vuole sempre, fosse anche per una semplice biciclettata. Oltre a proteggere la testa in caso di caduta, e un capitombolo può capitare, mette al riparo da sole e insetti. Una maglietta morbida completa l’abbigliamento. I guantini? Sì se si suda molto o pensi di avventurati in sentieri sterrati e la presa sul manubrio deve essere ben stretta.

7° Porta con un te una borraccia d’acqua e sali minerali

Se pensi di stare in sella per un po’, porta una bella borraccia d’acqua, arricchita di sali minerali. La prima percezione della fatica muscolare, infatti, arriva proprio dalla mancanza d’acqua e di sali minerali. Ecco perché la acqua sola non basta. A maggior ragione nelle giornate calde e il rischio di fari una bella sudata sale. Mezza bustina di Ernervit G Sport è l’ideale. Dopo la lunga biciclettata, prendi del magnesio unito al potassio.

Bella tonica con la bici

Pedalata dopo pedalata, uscita dopo uscita, ti accorgerai che il tuo corpo comincia a rinvigorirsi, mentre i muscoli si tonificano. Addominali, schiena, braccia, oltre a gambe e glutei. Senza dimenticare che lunghe pedalate fanno bene al cuore e alla circolazione.

 

Giornata dedicata alla bici? A pranzo, punta sui nostri sostituti del pasto

 

Redazione Wonder Magazine