0
Non hai alcun prodotto nel tuo carrello.
 Prodotti
Subtotale: 
 
4 cose da sapere prima di iscriverti a yoga

Mai come oggi lo yoga spopola. Le proposte abbondano e scegliere lo stile adatto a noi non è sempre facile. Qui alcuni consigli prima di prendere posto sul tappetino.


 

Conquista lo yoga. Oggi come negli anni Sessanta, quando i “figli dei fiori” contribuirono a renderlo popolare. Infatti, non c’è città grande o piccola in cui non ci siano corsi dedicati ai più disparati stili di yoga. Stai pensando di iscriverti a un corso di yoga? Dai un’occhiata qui. Potresti trovare qualche spunto interessante prima di prendere posto sul tappetino.

 

  1. Interrogati sui tuoi obiettivi
    Pronti, via, mi iscrivo a un corso di yoga. No, non funziona così. Interrogati prima sugli obiettivi che desideri raggiungere grazie alla sua pratica costante. Liberare la mente dalle tante cose del giorno? Ok, ci può stare. Trovare armonia tra il corpo e la mente? Perfetto. Se invece pensi di dimagrire, dovresti optare per un’attività aerobica, come la corsa, la camminata, la bicicletta o il nuoto, tanto per citare alcuni esempi.  

 

  1. Scegli lo stile di yoga adatto a te
    I tanti stili disorientano e tra Ashtanga, Power Yoga Vinyasa, Iyengar, Hatha Flow e così via, non si sa a che cosa scegliere. La motivazione iniziale farà la differenza, senza dimenticare che lo stile non è il punto di arrivo. Lo scopo della pratica è quello di sviluppare la consapevolezza del proprio corpo, del proprio respiro, in ogni gesto, in ogni movimento. Lo scopo? Fare sì che mente e corpo diventino un tutt’uno.

 

  1. Informati sul percorso professionale del tuo insegnante di yoga
    Quando ti iscrivi a un corso, yoga compreso, informati bene sul tuo o la tua insegnante. Verifica la bontà della sua preparazione, cerca di capire dove e come si è formato. È certificato/a? Da quanti anni pratica? Sfida i suoi allievi in acrobazie o, al contrario, li invita alla pazienza, all’ascolto del proprio corpo, del proprio respiro.

 

  1. Impara ad ascoltare te stessa durante le asana
    Fare quello che si può, come si può, senza spingersi oltre le proprie possibilità: questo è lo yoga. Le sue posizioni, infatti, sono un invito a guardarsi e a guardare la realtà che ci circonda da punti di vista differenti. Asana dopo asana, si impara così ad accettare i propri limiti (senza formulare alcun giudizio!), si scoprono i propri talenti.

 

Dopo lo yoga del mattino, Fabulous Frollini sono quello che ci vuole!

 

Redazione Wonder Magazine